Lecce - Storia e storie dell'Ex Convitto Palmieri

Lo spettacolo itinerante e site specific di un’ora circa prevede un percorso nel tempo che, attraverso le testimonianze dei nostri attori, permetterà di riflettere sui processi di costruzione del consenso all’ interno dei regimi nazi-fascisti e sulle tappe di definizione degli ebrei quali nemici interni allo Stato. Guidati all’interno di un itinerario nelle sale del Convitto Palmieri, gli studenti incontreranno quattro personaggi storici che hanno vissuto il secondo conflitto mondiale: Luigi De Secly, giornalista e direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, di origini salentine; Jakob Schmidt, bidello tedesco che lavorava all'Università Ludwig Maximilian di Monaco. Il 18 febbraio 1943, fece arrestare i fratelli Hans e Sophie Scholl, membri del gruppo di resistenza Rosa Bianca, mentre distribuivano nell'università opuscoli contro il regime nazista; Carlo Sforza, che racconterà del primo Congresso dei Comitati di Liberazione Nazionale tenutosi a Bari nel gennaio del 1944; Alba De Cespedes, professoressa, scrittrice e colta letterata che lavorò presso Radio Bari nel 1945, verso la fine della guerra, quando questa divenne un simbolo di ribellione e libertà. Il luogo diventerà così un meta-spazio con cui ci si potrà confrontare con la storia.