Manduria - Torre Colimena e le Saline

Torre Colimena è una frazione balneare del comune di Manduria, in provincia di Taranto, il cui centro è sorto attorno all'omonima torre, presente proprio sul lungomare del paese. Lì si estende una delle saline più grandi della provincia, un pezzo di natura e mare salentino di una bellezza mozzafiato. E sarà proprio lì che conosceremo meglio il personaggio di epoca più recente, la saliniera. Sin dagli inizi del 1900 e per grande parte del secolo quello di raccogliere il sale fu un mestiere molto diffuso in particolar modo tra le donne che vivevano in prossimità del mare. La sede elettiva della produzione del sale erano infatti le saline naturali. Si trattava di paludi e ristagni idrici interni ma per lo più prossimi alla costa che, prosciugandosi nel corso dell’estate, lasciavano, depositato sul fondo, i sali precedentemente contenuti in soluzione nell'acqua. Il sale rivestiva nella vita quotidiana della società preindustriale un ruolo di primaria importanza, tanto da essere considerato una delle maggiori ricchezze di cui potesse disporre una nazione. Il controllo della produzione e della commercializzazione di questa merce ha da sempre rivestito, per questo motivo, un ruolo strategico, con evidenti ricadute politiche. Da un punto di vista industriale esso trovava invece largo impiego nella concia delle pelli e nel trattamento delle fibre tessili, ma rientrava persino nella preparazione di diversi medicamenti ad uso umano e veterinario.
Ma non solo, perché, tornando indietro nel tempo, nell’800 quella zona fu infestata dai briganti. Ed è proprio qui che arriverà Cosimo Mazzeo, noto anche come il brigante Pizzichicchio, una figura popolare molto importante nel 1800. Aveva servito il Regno delle Due Sicilie come soldato nel 5º Battaglione Cacciatori e, nel 1860, dopo lo scioglimento dell’esercito borbonico, mise al suo comando tre bande di briganti. Presente nelle Provincie di Bari, Brindisi e Taranto, fu uno dei briganti più temuti ma è stato definito da molti un brigante buono verso i contadini poveri e oppressi, mentre era temutissimo dai ricchi e dai possidenti.